Azkona-Toloza “Teatro Amazonas” a Inteatro Festival 2021

De Giamcarlo Garoia para Comunicati-Stampa.

Teatro Amazonas racconta le trasformazioni dell’Amazzonia brasiliana tra boom industriale, cultura coloniale e indigena, con un taglio documentaristico e fortemente politico.

La ricerca del duo iberico-sudamericano Laida Azkona Goñ e Txalo Toloza-Fernández  unisce arte e impegno politico, ponendo  al centro della scena la voce di un popolo e la sua storia di oppressioni. Una storia lungo quattro secoli di dittature politiche  e militari, di sfruttamento coloniale (Fordlandia), di collusioni tra potere politico e Chiesa Evangelica, ma anche una storia di ribellioni (Chico Mendes, raccoglitore di  caucciù,  promotore della nascita del sindacato, assassinato ne dicembre 1988 , la Teologia della Liberazione…).

La performance segue anche, attraverso filmati e fotografie, il percorso di Fitzcarraldo, film del 1982 scritto e diretto da Werner Herzog.con Klaus Kinski, premio per la miglior regia al 35º Festival di Cannes. La storia si ispira in parte alla vita del peruviano Carlos Fitzcarrald, che, come il protagonista del film, fece davvero issare una nave sulla cima di una montagna in Amazzonia,  a cavallo fra ‘800 e ‘900.

Nel film Brian Sweeny Fitzgerald (che si fa chiamare “Fitzcarraldo” perché i nativi del luogo non riescono a pronunciare il suo cognome) ha un grande sogno: costruire un grande Teatro dell’Opera a Iquitos, piccolo villaggio amazzonico isolato dal resto del mondo, per farvi esibire i più grandi nomi della lirica.

Fitzcarraldo riesce a portare la nave oltre il monte e poi sull’altro fiume, ma gli indios sciolgono gli ormeggi, facendo percorrere alla nave le rapide, che per miracolo riesce a superare. Tornato a Iquitos  rivende la nave per il fallimento del progetto. Con il ricavato, Fitz ingaggia un’orchestra per una suggestiva esecuzione finale sulla barca.

Una impresa gigantesca fatta per sognare perchè “solo chi sognaa riesce a superare le montagne” (W, Herzog). E questo vale anche per il teatro, il teatro militante di Amazonas.